Return to mogadishu – Mary Beth Minnis

invito mary beth

Incontro con la produttrice cinematografica americana Mary Beth Minnis Alla sala convegni della Biblioteca delle Oblate il 16 aprile alle ore 17:30 L’Associazione Consonanze, presso la sala convegni della Biblioteca delle Oblate, il 16 aprile, alle ore 17:30, con il Patrocinio del Comune di Firenze, organizza un incontro, per la Serie “Donne Modello:imprenditoria e creatività al femminile”, con la produttrice cinematografica americana Mary Beth Minnis, dedicato al suo lavoro come produttrice di film e sul documentario da lei realizzato “Ritorno a Modadiscio,ricordando Black Hawk Down”. L’introduzione sarà a cura di Nicoletta Arbusti (Ass. Consonanze), la presentazione di Viviana Del Bianco, giornalista e direttrice del N.I.C.E. ( New Italian Cinema Events ). L’intervista sarà condotta dal regista Giosuè Petrone. La battaglia di Mogadiscio fu un’intensa lotta che vide contrapporsi le forze armate americane contro migliaia di ribelli Somali. Questa storia ha poi ispirato il libro ed il film Black Hawk Down. Recentemente il sergente Jeff Struecker e` tornato sul luogo dello scontro a fuoco, seguito da una troupe cinematografica. E` la prima volta in assoluto che un soldato degli Stati Uniti e` tornato a Mogadiscio per ripercorrere il percorso del convo- glio di soccorso raccontando come quest’ultimo ha dovuto sfidare il fuoco nemico per salvare alcuni soldati. Il documentario mostra la reazione di Struecker durante il viaggio in Somalia. Il sergente si addentra in aree che non vengono in genere visitate dagli stranieri: il famigerato mer- cato di “Bakaara”, i due luoghi in cui sono stati abbattuti gli elicotteri, e l’edificio designato come obiettivo della missione per catturare gli uomini del tiranno Mohamed Farrah Adid. Keni Thomas, un ex soldato che ha combattuto nella batta- glia di Mogadiscio con Struecker, lo accompagna in questo avventuroso viaggio. La storia di Struecker e` stata una delle principali fonti di ispirazione per il libro e successivamente del film “Black Hawk Down”. La produttrice Mary Beth Minnis insieme al regista indipendente di Chicago: Matt Knighton hanno prodotto questo documentario dopo aver appreso la storia di Struecker. Ritorno a Mogadiscio permette di capire non solo la tragicita` dello scontro a fuoco in Somalia, ma anche come un soldato e` riuscito a trovare la pace interiore nel bel mezzo di un at- tacco. Appena arrivato a Mogadiscio, Struecker afferma: “Vita e morte avevano molto meno significato per me a Mogadiscio”. Il documentario: “Ritorno a Mogadiscio”: 20 anni dopo la battaglia di Mogadiscio, Jeff Struecker un ex ranger e personaggio chiave del film “Black Hawk Down”, torna a quello che e` considerato uno dei luoghi piu` pericolosi al mondo per ripercorrere gli avvenimenti della battaglia di Mogadiscio. I filmakers riprendono Jeff ripercorrendo l’esatto percorso del convoglio di soccorso. Con alcuni dei primi fil- mati girati all’interno del mercato di Bakaara, il film rivela le emozioni e le paure vissute dai soldati durante la battaglia, raccontate in prima persona da Jeff. Il documentario infine mostra come il sergente lotta con le conseguenze di un luogo che ha rimodellato la sua prospettiva sulla vita e la morte. Nel 2000, il film “Black Hawk Down che ha ricevuto quattro nomination agli Oscar. 13/04/2015 12.08 Non-profit in provincia di Firenze