Grazie a tutti voi

logo consonanzePrima di riprendere gli incontri d’autunno di Consonanze, vorremmo ringraziare le istituzioni, tutti gli amici e gli estimatori che, in questi dieci anni, hanno gentilmente ospitato i nostri eventi.

Nostro desiderio era, ed è, fare cultura, così come promozione sociale,all’interno di ambienti storici della cultura italiana,istituzionali e privati.
Firenze, città nella quale la nostra Associazione è nata, è luogo d’elezione,per la sua storia e il suo patrimonio artistico,che è patrimonio dell’umanità.
Il Comune di Firenze, la Provincia di Firenze – oggi Città Metropolitana -, ci hanno ospitati a Palazzo Vecchio, a Palazzo Medici Riccardi, alla Biblioteca delle Oblate, presso i Musei Stibbert e Stefano Bardini.

Così come, in ordine alfabetico:

l’Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria“, fondata nel 1735 da Giovanni Girolamo de’ Pazzi, studioso che si circondò di persone colte, dedite allo studio dell’antichità, della storia, della filologia e delle scienze, quali Pietro Metastasio, Gino Capponi, Lodovico Antonio Muratori, Bernardo Tanucci, Cesare Guasti, Isidoro Del Lungo.
Dal ‘900, dopo la II Guerra Mondiale, l’Accademia ha avuto come Presidenti Giacomo Devoto ( glottologo e linguista ), Eugenio Garin ( filosofo e storico della filosofia ), Francesco Adorno ( storico della filosofia ), Danilo Torre ( paleontologo ) e Sandro Rogari, che è l’attuale Presidente ( Docente di Storia Contemporanea presso ‘Università di Firenze ).

Lo Chalet Fontana, antico Caffè Letterario di Firenze, nato nel 1896, presso il quale poeti, scrittori, intellettuali si sono avvicendati animando le stanze di uno spazio speciale.
Lo Chalet Fontana è stato luogo caro allo scrittore Vasco Pratolini, a Ottone Rosai, a Leonardo Sciascia, a Sandro Pertini.

L’Officina Profumo Farmaceutica di S.M. Novella, ritenuta la farmacia storica più antica d’Europa, è attiva ininterrottamente da quattro secoli.I primi documenti delle produzioni erboristiche dei Frati Domenicani di S.M.Novella risalgono al 1381.L’attuale profumeria e spezieria è del 1612.
Piccola nota curiosa: Caterina de’ Medici, nel 1533, commissionò ai padri Domenicani l’”Acqua della Regina”, profumo a base di essenze di agrumi e bergamotto, che ancora viene prodotta, e che Caterina portò a Parigi,quando andò sposa a Enrico II di Francia, facendo conoscere questa essenza alla corte francese.
Da Firenze,all’avanguardia nell’arte dei profumi, dilagò così una moda che invase Francia, Inghilterra e tutte le corti europee dell’epoca.
La Sacrestia dell’Officina di S.M.Novella, affrescata da Mariotto di Nardo,di tradizione giottesca, splendidamente restaurata, era usata fin dal ‘600 come aromateria, come stanza dove si conservavano le acque distillate. Era infatti chiamata la “stanza delle acque”. Oggi è divenuta una piccola biblioteca.
L’Officina di S.M.Novella è anche un interessante percorso museale, tutto da scoprire.

il The Westin Excelsior – Florence, del gruppo Westin Starwood Hotels, è uno degli hotel più lussuosi di Firenze, ed è un palazzo storico della città.
Famosa è l’incisione di Giuseppe Zocchi del 1744 che illustra l’edificio e la Chiesa di Ognissanti, nell’omonima piazza, sulla quale entrambi si affacciano.
L’edificio è chiamato anche Palazzo Bonaparte, perché vi abitò e morìCarolina Bonaparte, sorella di Napoleone, e vedova di Gioacchino Murat.
Alla fine del 1800 divenne l’Hotel d’Italie.
Nel 1927 prese definitivamente il nome attuale di Hotel Excelsior.
Nel 1958 il palazzo divenne di proprietà della Ciga Hotels, azienda appartenuta alla famiglia Aga Khan,e successivamente al gruppo americano Westin Starwood.
Tra gli ospiti illustri dell’albergo si ricordano, tra gli altri, Arthur Rubinstein,Maria Callas, Charlie Chaplin, Françoise Sagan, Orson Welles, Henry Ford.